Euro 2024 Türkiye Adaylık Logosu
Gli studenti di Erasmus dell'Università degli Studi di Istanbul hanno visitato la Federazione Calcistica della Turchia
L'invito di Numan Kurtulmuş "Condividiamo Insieme"
Supporto Totale per UEFA EURO 2024 dalla Coppa Ziraat della Turchia

Supporto Totale dai club del Super Lig per UEFA EURO 2024
Supporto Totale al FCT dai club della 1. Lig per UEFA EURO 2024



 

VISIONE
Promettiamo come Turchia di unire tutti da diversi ceti sociali con "il gioco più amato del mondo" ..

Essendo una delle principali destinazioni turistiche di Europa ed essendo anche il centro geografico del mondo, vogliamo estendere UEFA EURO 2024 a un pubblico più ampio e condividere questa esperienza così importante con tutte le nazioni.

Noi siamo in grado di promuovere l'integrazione, la multiculturalità e l'accessibilità attraverso il calcio.

CONDIVIDEREMO INSIEME la nostra passione per il calcio, le meraviglie del nostro paese e l'eredità permanente del torneo.


 

YILDIRIM DEMİROREN
PRESIDENTE DELLA FEDERAZIONE CALCISTICA DELLA TURCHIA
Yıldırım Demirören

I nostri cuori battono per il 2024

Essendo il paese più giovane d'Europa, la candidatura della Turchia per UEFA EURO 2024, non è cruciale solo per le persone che vivono in questa terra, ma anche per tutta l'Europa.

È emozionante persino pensare l’organizzazione dell’ Euro 2024 nel nostro Paese, dove il 28,7% della popolazione ha meno di diciassette anni, e siamo sicuri che questa organizzazione aumenterà il loro interesse e la loro passione per il calcio. La Turchia, non solo con la popolazione più giovane ma anche con i suoi stadi più nuovi sta vivendo l’emozione di offrire alle squadre che si sfideranno sul campo il più alto livello del comfort, e di creare dei momenti indimenticabili insieme all'ospitalità turca agli amanti del calcio che verranno nel nostro paese.

UEFA EURO 2024 oltre a contribuire al calcio internazionale, sarà l'apice della missione della Federazione calcistica della Turchia che ha l’obbiettivo di sviluppare il calcio partendo dal calcio per bambini fino al massimo livello professionale. Il riferimento più forte della Turchia per organizzare il Campionato Europeo di Calcio in un'atmosfera festosa ma con la più alta competitività, è un’unica esperienza condivisa negli stadi in occasione della UEFA Champions League del 2005, della Coppa UEFA del 2009 e delle finali della Coppa del Mondo FIFA U20 del 2013. Vogliamo offrire un’altra volta una versione arricchita di tali esperienze a tutto il mondo.

I nostri amici che verranno in Turchia per il calcio, che è la lingua in comune della civiltà europea, ritorneranno a casa portando con loro la ricca storia di queste antiche terre, i ricordi dalla vita culturale e della vita sociale. Il nostro paese che è una nuova luce per gli amanti di calcio grazie al suo potere organizzativo, alla passione calcistica del suo popolo e alla sua trama storica unente i due continenti, invita tutti quanti in Turchia a partecipare a questo grande amore di calcio.

La Turchia, che ha il pieno appoggio del suo popolo e del suo stato per l'organizzazione, è un paese di calcio dove si può sperimentare il potere pacifico e unificante di questo sport al livello più alto. Tutti possono essere certi che con la nostra passione per il calcio, con le nostre risorse umane, con le nostre capacità organizzative e con i nostri nuovi stadi tecnologici, siamo pronti per un Campionato Europeo di Calcio con grande successo.

Il nostro invito al mondo intero; Condividiamo Insieme EURO 2024...

— in più —



 

MIRCEA LUCESCU
ALLENATORE DELLA SQUADRA NAZIONALE TURCA
Mircea Lucescu

È ora il turno della Turchia di salire sul palco

Nella mia carriera calcistica di quasi 60 anni, la Turchia ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore sia perché è stato il paese in cui ho indossato per la prima volta nel 1963 la maglia della nazionale rumena, sia perché ho vissuto i miei successi con Galatasaray e Beşiktaş nei primi anni del 2000.

Anche se sono stato lontano dalla Turchia a causa dei miei impegni in Ucraina e in Russia negli ultimi 12 anni e mezzo, non ho mai rotto i miei legami con la Turchia grazie alle amicizie che avevo fondato durante il periodo del mio incarico. Fin dal mese di agosto dell’anno scorso sono il direttore tecnico della Squadra Nazionale Turca. A questo proposito penso di essere una delle persone più capaci per poter spiegare da una prospettiva esterna, la Turchia e i suoi rapporti con il calcio sia nel passato che oggi. Le mie osservazioni non dovrebbero essere legate soltanto al mio impegno attuale presso la Federazione Calcistica della Turchia. Perché esse si basano su 55 anni.

Sono stato testimone di ogni cambiamento che ha subito la Turchia. Il calcio ne costituisce solo una parte. Gli investimenti si sono aumentati molto di più e idem per i campi d'allenamento. L’unica cosa che non è cambiata in questo paese è la passione per il calcio.

Si sa benissimo che la Turchia avendo un enorme interesse per il calcio, attribuisce ad una competizione al livello europeo dei significati che vanno oltre un semplice gioco, e di conseguenza ha una grande voglia per ospitare un grande torneo internazionale da molti anni.

La Turchia che ha tentato in precedenza la sua candidatura per ospitare tre Campionati europei, dove in uno di questi era co-presentatore, sta volta ha ufficialmente presentato la sua offerta per essere l’ospitante di EURO 2024. Sta volta la Turchia è molto più forte e molto più esperta che mai. Inoltre, secondo altri paesi candidati ha notevoli vantaggi.

Il fattore di emozione viene all’inizio di tutto. Possiamo aspettare la stessa emozione dalla Turchia di oggi, da un paese che ha già organizzato una simile organizzazione, come il Campionato europeo e la Coppa del Mondo? Immaginate l'entusiasmo dei fan, dei calciatori, degli organizzatori e dei volontari!

La calda ospitalità e la simpatia per gli stranieri in Turchia, si sente ogni anno da milioni di turisti che visitano questo paese. A questo proposito, sono sicuro che tutti vivranno una meravigliosa esperienza venendo in Turchia per il Campionato europeo.

Ormai la Turchia ha già dimostrato la sua capacità di organizzazione nel 2005 Finale di UEFA Champions League, nella Finale di Coppa UEFA 2009 dove pure io mi sono esteso verso la coppa con lo Shakhtar,e nella Coppa del Mondo 2013 FIFA U-20 .

Uno dei fattori più importanti che rendono forte la candidatura della Turchia è il supporto statale e le costruzioni degli stadi che vanno avanti grazie al sostegno statale. Di questi 32 stadi che possiamo definire come i più moderni d'Europa i 14 sono stati completati e il restante sarà completato nel 2019. Non c'è nessun altro paese in Europa che abbia realizzato una tale svolta.

Questa volta è il momento di mettersi in scena della Turchia.

Essendo il Direttore tecnico della Nazionale del Calcio Principale, anch'io appoggio questa candidatura con tutto il mio cuore.

Il consiglio di amministrazione UEFA, quando si riunirà nel mese di settembre, non può trascurare questa luce che emana dalla Turchia.


La Nazionale del Calcio Principale che parteciperà come l’ospitante al Campionato Europeo 2024 insieme alla generazione rinnovata dei suoi giocatori e insieme al grande sostegno del popolo turco darà una grandiosa ispirazione ai giovani calciatori.

— in più —

 
LE CITTÀ E GLI STADI
Şehirler ve Stadyumlar

 
NOTIZIE
Haberler

Footer Footer